Gli investimenti responsabili e Rosenberg Equities

La decisione di passare alla piena integrazione dei criteri ESG (ambientali, sociali e di governance) in tutte le nostre strategie è stata determinata da una serie di convinzioni. Se l'investimento basato sui criteriESG non è una novità, ci sono sempre più informazioni a disposizione delle strategie di gestione basate sui dati come Rosenberg Equities. Questo numero crescente di dati è alla base delle nostre convinzioni:

• I dati ESG sono dati di natura economica: le società che fanno un uso saggio delle proprie risorse dovrebbero avere un vantaggio economico su quelle che non lo fanno.

• I dati ESG sono complementari ai tradizionali dati fondamentali: attualmente i temi ESG non sono adeguatamente rappresentati nei dati finanziari di tipo tradizionale. Poiché tendenzialmente hanno un orizzonte temporale più lungo, costituiscono una finestra che ci consente di valutare la sostenibilità di un'azienda nel tempo, con una visione più olistica.

• Per questi motivi, i dati ESG hanno il potere di modificare la nostra opinione sul "valore" fondamentale di un titolo.

Quale processo si utilizza nella piattaforma  per l'integrazione ESG?

Manteniamo strette relazioni con il team RI e il nostro approccio d'investimento ci consente una sistematica integrazione dei dati ESG nei nostri modelli in modo diretto ed efficiente. I dati acquisiti da vari provider esterni vengono integrati nel sistema proprietario di scoring gestito dal nostro team RI. Una volta immessi i dati nel sistema, possiamo utilizzarli in diversi modi, dalle attività di analisi e ricerca alle funzioni di reporting e costruzione dei portafogli. Ad esempio, possiamo integrare i nostri tradizionali parametri di rischio e rendimento (alpha) con rating ESG e target KPI. In questo modo, i fattori ESG sono sempre considerati per determinare il posizionamento del portafoglio e i risultati dei nostri investimenti. Ciò detto, non vogliamo che l'integrazione ESG pregiudichi in alcun modo i nostri tradizionali profili di rischio e rendimento. Per questo, in presenza di due titoli con lo stesso punteggio ESG, daremo sempre la preferenza a quello che offre il livello di alpha più alto, a parità di tutti gli altri fattori.

Come si è evoluta l'integrazione ESG nella piattaforma?

Rosenberg Equities gestisce quei portafogli che erano definiti  SRI dalla metà degli anni novanta. Queste strategie applicavano per lo più filtri selettivi. Nel 2014 abbiamo lanciato il nostro primo fondo basato sui criteriESG in Australia, estendendo poi la stessa strategia anche sul mercato europeo. Siamo lieti di annunciare l'integrazione ESG in tutti i portafogli Rosenberg.

In questo video, Heidi Ridley, CEO di Rosenberg Equities, spiega la nostra motivazione all'integrazione ESG in tutte le nostre strategie d'investimento.