Prova il nuovo Fund Centre

AXA IM FIIS Europe Short Duration High Yield

ISIN LU0658026603

Last NAV 116,4800 EUR as of 30/03/20

Panoramica

Obiettivo d'investimento

Il Comparto mira a conseguire un reddito e secondariamente la crescita del capitale, investendo principalmente in titoli di debito high yield denominati in una valuta europea su un orizzonte temporale di medio periodo.

Indicatori di rischio

Indicatore sintetico di rischio e rendimento (SRRI)

1 SRRI Value 2 3 4 5 6 7

La categoria di rischio viene calcolata sulla base dei risultati passati e di conseguenza non è un indicatore affidabile del profilo di rischio futuro del Comparto. La categoria di rischio non è garantita e potrebbe variare nel tempo. La categoria più bassa non è priva di rischi.

Perché il fondo è in questa categoria?

Il capitale del Comparto non è garantito. Il Comparto investe nei mercati finanziari e utilizza tecniche e strumenti che possono subire, in condizioni normali di mercato, delle variazioni, potenzialmente comportanti delle perdite.

Rischi aggiuntivi

Rischio di controparte: rischio di insolvenza o di bancarotta di una delle controparti del Comparto, che comporterebbe un mancato pagamento o una mancata consegna. Rischio di liquidità: rischio di livelli bassi di liquidità in determinate condizioni di mercato, che potrebbero costringere il Comparto ad affrontare difficoltà nel valutare, acquistare o vendere tutti/parte dei propri attivi e avere un impatto potenziale sul suo NAV. Rischio di credito: rischio per cui gli emittenti dei titoli di debito detenuti nel Comparto possano risultare inadempienti verso i propri obblighi o possano subire un declassamento del rating, il che comporterebbe una diminuzione del NAV del Comparto. Impatto delle strategie, come per esempio i derivati: alcune tecniche di gestione comportano rischi specifici, come il rischio di liquidità, il rischio di credito, il rischio di controparte, il rischio legale, il rischio di valutazione, il rischio operativo e rischi legati agli attivi sottostanti.L'utilizzo di tali strategie può anche includere la leva che può aumentare l'effetto dei movimenti di mercato sul Comparto e dare luogo ad un rischio significativo di perdita.

Orizzonte temporale d'investimento

Questo Comparto è idoneo per quegli investitori che intendano mantenere l'investimento per un periodo minimo di 3 anni.

Documenti principali

COMMENTO MENSILE DEL GESTORE : 29/02/20

Fattori che hanno influito sulla performance La diffusione del virus Covid-19 al di fuori della Cina nel mese di febbraio ha generato un grosso quantitativo di incertezza a livello delle prospettive economiche a breve e medio termine. Le previsioni sulla crescita globale sono state riviste al ribasso, mentre le aspettative di ulteriori misure da parte delle autorità sono cresciute. In un clima di sentiment debole e orientamento “fly-to-quality” da parte degli investitori nel reddito fisso, gli spread creditizi del mercato high yield globale si sono ulteriormente ampliati di 84 pb. I mercati emergenti e gli Stati Uniti hanno beneficiato del supporto dei titoli di Stato, mentre l’Europa ha finito per registrare un impatto leggermente più consistente. L’attività di nuova offerta nel segmento high yield è apparsa particolarmente vivace in entrambe le regioni, fino a quando il mercato è tornato a focalizzarsi sull’impatto del dilagare della pandemia. Abbiamo assistito all’emissione di debito denominato in USD per 27,9 miliardi di dollari e a nuove emissioni in Europa per 6,4 miliardi di euro. Il segmento high yield in sterline ha dato prova di solidità rispetto all’omologo in euro, subendo meno, in una certa misura, il sentiment di avversione al rischio. Guardando ai rating, i corporate di migliore qualità hanno sovraperformato le obbligazioni con beta più elevato, mentre nel mese i settori meno colpiti sono stati i beni di investimento e le telecomunicazioni. Al contrario, i peggiori contributi sono giunti da tempo libero e comparto automobilistico. A febbraio, l’indice ICE BofAML European Currency High Yield ha registrato un rendimento totale del -1,8% (coperto in EUR), con un extra-rendimento del -2,1% rispetto ai titoli di Stato. Principali cambiamenti al portafoglio L’attività del fondo è rimasta in linea con l’attuale contesto di mercato e i flussi dei clienti. Sui mercati secondari abbiamo continuato a investire la liquidità disponibile in diversi panieri di rating e settori come immobiliare, sanità o TMT. Per quanto riguarda il mercato primario, abbiamo partecipato a operazioni quali Banijay (media) e TalkTalk (telecomunicazioni). Attuali influenze di mercato e outlook Dai dati già disponibili per il mese di febbraio e da segnali aneddotici appare chiaro come l’attività economica sia stata colpita sostanzialmente dalla diffusione del virus. Al momento della redazione stavano emergendo nuovi casi in diversi paesi ed erano al vaglio o erano già state implementate limitazioni degli spostamenti e degli assembramenti pubblici. Il dilagare del virus ha già colpito il lato offerta dell’economia globale andando a minare la capacità delle persone di recarsi al lavoro ma anche le spedizioni di merci e l'erogazione di servizi. Anche la domanda risente della situazione a causa della riduzione degli spostamenti, del turismo e di altri servizi al consumo. Tutto ciò si sta ripercuotendo sulle stime degli utili societari, determinando un ampliamento degli spread creditizi in linea con il ribasso dei mercati azionari. La ripresa delle aspettative economiche e dei rendimenti obbligazionari, così come un nuovo restringimento degli spread creditizi, dipenderanno dalla presenza di prove concrete sul raggiungimento del picco di infezioni e sull’avvenuto contenimento del virus, unitamente a tutte le misure di stimolo macro che saranno attuate. Non siamo ancora a quel punto. Pertanto, i rendimenti obbligazionari a lungo termine potrebbero restare estremamente bassi mentre è possibile che gli spread creditizi conoscano un ulteriore ampliamento.

Performance

Grafico della performance

Periodi

1M
3M
6M
1A
3A
5A
8A
10A
YTD
Dal lancio

Data iniziale

Data finale

Benchmark

Benchmark Data iniziale Data finale
- - -

Tabella della performance

Data finale

Tabella della performance Performance netta Benchmark Data iniziale Data finale
- - - - -
1M - - - -
3M - - - -
6M - - - -
YTD - - - -
1A - - - -
3A - - - -
5A - - - -
10A - - - -
Dal lancio - - - -
1A - - - -
3A - - - -
5A - - - -
10A - - - -
Dal lancio - - - -

Indicatori di rischio

Data finale

Indicatori di rischio Volatilità del fondo Benchmark volatility Tracking Error Information Ratio Sharpe Ratio Beta Alpha
1M - - - - - - -
QTD - - - - - - -
3M - - - - - - -
6M - - - - - - -
YTD - - - - - - -
1A - - - - - - -
3A - - - - - - -
5A - - - - - - -
8A - - - - - - -
10A - - - - - - -
Dal lancio - - - - - - -

Tabella del NAV

Data iniziale

Data finale

NAV Data NAV Patrimonio totale del fondo
- - -

NAV

Prima data NAV 08/08/11
Frequenza di calcolo del NAV Quotidiano

Amministrazione

COMMISSIONI

Spese correnti 1,20%
Commissioni di gestione 1,00%
Commissioni di distribuzione 0,00%

INFORMAZIONI CHIAVE

Valuta di riferimento del fondo EUR
Data di lancio del fondo 05/08/11
Asset class HIGH YIELD AND US ACTIVE FIXED
Expertise European & Global High Yield
Fondo RI No
Passaporto europeo yes
Autorità di vigilanza Commission de Surveillance du Secteur Financier

GESTIONE

Gestore del fondo James GLEDHILL

Struttura

Forma legale FCP

Documenti