AXA IM FIIS Europe Short Duration High Yield

ISIN LU0931218647

Last NAV 119,3000 USD as of 17/10/19

Panoramica

Obiettivo d'investimento

Il Comparto mira a conseguire un livello di reddito interessante e, secondariamente, la crescita del capitale investendo principalmente in titoli di debito high yield denominati in una valuta europea su un orizzonte temporale di medio periodo. La Classe di quote in oggetto mira a coprire il rischio di cambio derivante dalla divergenza tra la valuta di riferimento del Comparto e la valuta di tale Classe di quote mediante l'utilizzo di strumenti derivati e mantenendo al contempo l'esposizione alle Politiche di investimento sopra descritte.

Indicatori di rischio

Indicatore sintetico di rischio e rendimento (SRRI)

1 SRRI Value 2 3 4 5 6 7

La categoria di rischio viene calcolata sulla base dei risultati passati e di conseguenza non è un indicatore affidabile del profilo di rischio futuro del Comparto. La categoria di rischio non è garantita e potrebbe variare nel tempo. La categoria più bassa non è priva di rischi.

Perché il fondo è in questa categoria?

Il capitale del Comparto non è garantito. Il Comparto investe nei mercati finanziari e utilizza tecniche e strumenti che possono subire, in condizioni normali di mercato, delle variazioni, potenzialmente comportanti delle perdite.

Rischi aggiuntivi

Rischio di credito: rischio per cui gli emittenti dei titoli di debito detenuti nel Comparto possano risultare inadempienti verso i propri obblighi o possano subire un declassamento del rating, il che comporterebbe una diminuzione del NAV del Comparto. Rischio di liquidità: rischio di livelli bassi di liquidità in determinate condizioni di mercato, che potrebbero costringere il Comparto ad affrontare difficoltà nel valutare, acquistare o vendere tutti/parte dei propri attivi e avere un impatto potenziale sul suo NAV. Rischio di controparte: rischio di insolvenza o di bancarotta di una delle controparti del Comparto, che comporterebbe un mancato pagamento o una mancata consegna. Impatto delle strategie, come per esempio i derivati: alcune tecniche di gestione comportano rischi specifici, come il rischio di liquidità, il rischio di credito, il rischio di controparte, il rischio legale, il rischio di valutazione, il rischio operativo e rischi legati agli attivi sottostanti. L'utilizzo di tali strategie può anche includere la leva che può aumentare l'effetto dei movimenti di mercato sul Comparto e dare luogo ad un rischio significativo di perdita.

Orizzonte temporale d'investimento

Questo Comparto è idoneo per quegli investitori che intendano mantenere l'investimento per un periodo minimo di 3 anni.

Documenti principali

COMMENTO MENSILE DEL GESTORE : 30/09/19

Fattori che hanno influito sulla performance A settembre i rendimenti del reddito fisso si confermano positivi, sostenuti da una ripresa dell’offerta high yield. Avvicinandoci alla metà del mese, tuttavia, gli investitori hanno iniziato a scontare il maggior grado di incertezza sull’economia globale. In questo contesto gli spread creditizi hanno alimentato la volatilità e il mercato high yield globale che ha chiuso il periodo in flessione di 15 pb. Sebbene con minore intensità rispetto a Stati Uniti ed Europa, anche l’area dei mercati emergenti ha patito l’ampliamento di agosto dello spread argentino e ceduto buona parte della sovraperformance. Come al solito, settembre si è rivelato un mese intenso in termini di offerta primaria per il segmento high yield, con il collocamento di emissioni per 8,4 miliardi di € in Europa. Da inizio anno l’offerta ha raggiunto 46,7 miliardi di €. Le obbligazioni HY in sterline hanno sovraperformato quelle in euro, subendo meno la variazione dei rendimenti dei titoli pubblici. Guardando ai rating, le società con un beta più elevato (rating B e CCC) hanno sovraperformato le obbligazioni corporate BB con duration più lunga. Nel mercato high yield globale, i contributi migliori sono giunti dai settori auto e beni di consumo, mentre fanalino di coda si sono posizionati i trasporti e i servizi. A settembre l’indice ICE BofAML European Currency High Yield ha registrato un rendimento totale del -0,1% (coperto in EUR), con un extra-rendimento del +0,37% rispetto ai titoli di Stato. Principali cambiamenti al portafoglio Avendo registrato un aumento della liquidità nel periodo, utilizziamo la liquidità disponibile sul mercato sia primario che secondario. Sul primo abbiamo partecipato a una serie di operazioni a 5 anni nei settori delle telecomunicazioni, dei beni immobiliari e dell’industria di base. Abbiamo realizzato sia acquisti che vendite sui mercati secondari e approfittato della riapertura del mercato per spostare posizioni nella sanità e nei servizi finanziari e per uscire da un titolo nel settore dei trasporti sulla base dei fondamentali, rafforzando al contempo i segmenti tempo libero, servizi ed energia. Attuali influenze di mercato e outlook È difficile prevedere un miglioramento significativo dell’umore degli investitori nel breve termine, considerando l’incertezza legata alla Brexit e le difficoltà commerciali fra Stati Uniti e Cina che potrebbero protrarsi fino alla fine dell’anno. I mercati del credito continuano a registrare buone performance, ma in futuro l’assenza di novità positive sul fronte macroeconomico potrebbe iniziare a erodere i fondamentali del credito. L’incapacità dei mercati azionari globali di segnare nuovi massimi è un dato che merita attenzione. Un aumento della volatilità azionaria costituirebbe un segnale ribassista e potrebbe favorire l’ampliamento degli spread.

Performance

Grafico della performance

Periodi

1M
3M
6M
1A
3A
5A
8A
10A
YTD
Dal lancio

Data iniziale

Data finale

Benchmark

Benchmark Data iniziale Data finale
- - -

Tabella della performance

Data finale

Tabella della performance Performance netta Benchmark Data iniziale Data finale
- - - - -
1M - - - -
3M - - - -
6M - - - -
YTD - - - -
1A - - - -
3A - - - -
5A - - - -
10A - - - -
Dal lancio - - - -
1A - - - -
3A - - - -
5A - - - -
10A - - - -
Dal lancio - - - -

Indicatori di rischio

Data finale

Indicatori di rischio Volatilità del fondo Benchmark volatility Tracking Error Information Ratio Sharpe Ratio Beta Alpha
1M - - - - - - -
QTD - - - - - - -
3M - - - - - - -
6M - - - - - - -
YTD - - - - - - -
1A - - - - - - -
3A - - - - - - -
5A - - - - - - -
8A - - - - - - -
10A - - - - - - -
Dal lancio - - - - - - -

Tabella del NAV

Data iniziale

Data finale

NAV Data NAV Patrimonio totale del fondo
- - -

NAV

Prima data NAV 08/08/11
Frequenza di calcolo del NAV Quotidiano

Amministrazione

COMMISSIONI

Spese correnti 1,60%
Commissioni di gestione 1,00%
Commissioni di distribuzione 0,35%

INFORMAZIONI CHIAVE

Valuta di riferimento del fondo EUR
Data di lancio del fondo 05/08/11
Asset class HIGH YIELD AND US ACTIVE FIXED
Expertise European & Global High Yield
Fondo RI No
Passaporto europeo yes
Autorità di vigilanza Commission de Surveillance du Secteur Financier

GESTIONE

Gestore del fondo James GLEDHILL

Struttura

Forma legale FCP

Documenti