Green Bonds: ecco perché conviene oggi investire in questo mercato

Quali sono i motivi che rendono interessante il mercato delle obbligazioni verdi? Una crescita esponenziale, rendimenti attraenti e una maggiore consapevolezza dei problemi ambientali.

Tempo di lettura: 5 minuti

 

I numeri di un mercato in crescita

Il mercato dei green bonds è passato in poco tempo da mercato di nicchia a credibile alternativa al mercato dei bonds convenzionali. Dai $40 miliardi del 2015 siamo passati oggi a una capitalizzazione di oltre $600 miliardi. Il mercato delle obbligazioni verdi è diventato più grande di quello dell’high yield europeo.1

Il segreto di questo successo?

Un’offerta ampia, grazie anche al numero sempre più elevato di emittenti e di settori coinvolti, e un’asset class resiliente che ha saputo generare rendimento addizionale rispetto al mercato convenzionale visto il maggior equilibrio tra debito sovrano e del credito.

Quest’anno gli emittenti di green bonds sono aumentati esponenzialmente rispetto allo scorso anno (+ 100 emittenti in soli 9 mesi), passando dai 200 del 2019 a già 328 emittenti oggi. Anche i settori sono aumentati e a utilities e governativi se ne sono aggiunti di nuovi, come per esempio banche, telecomunicazioni, e beni di consumo.

L'universo dei green bonds è significativamente cambiato dalla prima emissione nel 2007. La Conferenza di Parigi sul Climate Change del 2015 (COP21), che ha avviato la transizione a un’economia low carbon, è stata una pietra miliare al riguardo. Da allora hanno preso il via una serie di cambiamenti normativi che hanno portato a un aumento della consapevolezza dei problemi ambientali da parte dell’investitore.

I green bonds hanno tratto beneficio da questo impegno globale e l’universo d’investimento è notevolmente cresciuto. Quest’anno l’emissione di obbligazioni verdi potrebbe perfino superare l’ammontare record di più di $200 miliardi, spinti dalle misure post-Covid a favore della transizione energetica.

 

Strumento trasparente per finanziare progetti ecologici senza nessun costo aggiuntivo

Le obbligazioni “verdi” raccolgono risorse da destinare a progetti che hanno un impatto positivo sull’ambiente, come la produzione di energia da fonti rinnovabili, i trasporti e la mobilità sostenibili, la riduzione delle emissioni di CO2 di edifici e impianti. Per questo motivo i green bonds hanno attirato in modo crescente l’attenzione degli investitori impegnati nella decarbonizzazione dei propri asset in ragione degli obiettivi fissati dall’Accordo di Parigi. Sono uno strumento trasparente per finanziare progetti a favore dell’ambiente e anche questo aspetto li rende attraenti agli investitori che vogliono impegnarsi per un futuro sostenibile.

AXA WF Global Green Bonds compie 5 anni

Questo mese cade il quinto anniversario del lancio di AXA WF Global Green Bonds. Siamo stati tra i primi a occuparci di green bond e oggi siamo leader di mercato con circa 7 miliardi di euro in vari portafogli. La strategia Global Green Bonds gestisce asset per oltre 500 milioni di euro. Il suo obiettivo è generare un impatto ambientale positivo e misurabile senza sacrificare le prospettive di rendimento. I progetti ambientali in cui la strategia investe riguardano i settori delle fonti d’energia rinnovabili, del trasporto a basso impatto, degli edifici verdi, e dell’ecosistema sostenibile.

La crisi sanitaria che stiamo vivendo ha dimostrato che eventi extra finanziari possono avere conseguenze drammatiche sulle basi stesse dell’economia. Tuttavia, i green bonds sono una classe di attivo che ha retto bene l’impatto del Covid-19 e ha prodotto un rendimento molto interessante da inizio anno, dimostrando resilienza anche in questo contesto.

 

Ti potrebbe interessare anche: Outlook Green Bonds: un universo che continua a crescere (Infografica)

Note

Fonte: AXA IM al 30 settembre 2020.

 

Disclaimer

Il presente documento è riservato unicamente ad investitori professionali, e non può essere in alcun modo diffuso al pubblico o consegnato ad investitori che non posseggano tale qualifica.

Il presente documento ha finalità informativa e i relativi contenuti non vanno intesi come ricerca in materia di investimenti o analisi su strumenti finanziari ai sensi della Direttiva MiFID II (2014/65/UE), raccomandazione, offerta o sollecitazione all’acquisto o alla vendita di strumenti finanziari o alla partecipazione a strategie commerciali da parte di AXA Investment Managers o di società ad essa affiliate.

A causa del suo carattere semplificato, il presente materiale contiene informazioni parziali e le stime, le previsioni e i pareri qui espressi possono essere interpretati soggettivamente. Le informazioni fornite all’interno del presente documento non tengono conto degli obiettivi d’investimento individuali, della situazione finanziaria o di particolari bisogni del singolo utente. Qualsiasi opinione espressa nel presente Documento non è una dichiarazione di fatto e non costituisce una consulenza di investimento. Le previsioni, le proiezioni o gli obiettivi illustrati sono indicativi e non sono garantiti in alcun modo. La performance passata non è indicativa dei risultati futuri. Il valore degli investimenti e il reddito da essi derivante possono variare, sia in aumento che in diminuzione, e gli investitori potrebbero non recuperare l’importo originariamente investito. Il valore dell’investimento può variare anche per effetto delle oscillazioni dei tassi di cambio. Dati, numeri, dichiarazioni, analisi, proiezioni e altre informazioni qui contenute sono basate sullo stato delle nostre conoscenze al momento della compilazione. Nonostante sia stata usata la massima attenzione nella compilazione del presente documento, non si rilascia alcuna dichiarazione o garanzia esplicita o implicita riguardo all’accuratezza, all’attendibilità presente e futura o alla completezza delle informazioni qui contenute. A causa di questi fattori e della commissione iniziale normalmente applicata, l’investimento non ha un orizzonte temporale breve e potrebbe non risultare adeguato per ogni utente.

AXA Investment Managers si riserva il diritto di aggiornare o rivedere il documento senza preavviso e declina ogni responsabilità riguardo ad eventuali decisioni prese sulla base del documento medesimo. L’investimento in qualsiasi fondo gestito o promosso da AXA Investment Managers o dalle società ad essa affiliate è accettato soltanto se proveniente da investitori che siano in possesso dei requisiti richiesti ai sensi del prospetto informativo in vigore e della relativa documentazione di offerta.

Qualsiasi riproduzione, totale o parziale, delle informazioni contenute nel presente documento è vietata. Riferimenti a terze parti sono da considerarsi esclusivamente forniti a scopo illustrativo.   Prima dell’adesione, si raccomanda agli investitori di leggere il Prospetto e il Documento contenente le informazioni chiave per gli investitori (KIID) o la documentazione del piano, disponibili sul sito www.axa-im.it, dove potranno trovare tutti i dettagli sui prodotti, ivi inclusi i rischi e i costi dell’investimento.

I fondi menzionati fanno capo ad AXA WORLD FUNDS, SICAV di diritto lussemburghese UCITS IV approvata dalla CSSF, iscritta al "Registre de Commerce et des Sociétés" con numero B. 63.116, avente sede legale al 49, avenue J.F Kennedy L-1885 Lussemburgo. La Società è gestita da AXA Funds Management, société anonyme di diritto lussemburghese iscritta al Registro delle imprese lussemburghese con numero B 32 223RC e ha sede legale al 49, Avenue J.F. Kennedy L-1885 Lussemburgo.

A cura di AXA Investment Managers SA, società di diritto francese con sede legale presso Tour Majunga, 6 place de la Pyramide, 92800 Puteaux, iscritta al Registro delle imprese di Nanterre con numero 393 051 826. In altre giurisdizioni, il documento è pubblicato dalle società affiliate di AXA Investment Managers SA nei rispettivi paesi.

© AXA Investment Managers 2020. Tutti i diritti riservati.