Troppa liquidità sul conto corrente: quali alternative?

La pandemia di Covid-19 ha fatto aumentare il risparmio degli italiani. Ma tenere i soldi parcheggiati in banca non è sempre una buona idea, specie se si considerano inflazione e costi di mantenimento. Investire in un fondo obbligazionario globale flessibile può rappresentare un’alternativa al cash.

Tempo di lettura: 5 minuti

 

La pandemia di Covid-19 ha fatto aumentare il risparmio degli italiani. Sembra un paradosso, si è parlato di crisi, di business che hanno chiuso e di gente che ha perso il lavoro, eppure nel 2020 gli italiani hanno messo da parte parecchi soldi. Meno viaggi, meno cene nei ristoranti, niente cinema, teatro o concerti, shopping ridotto all’essenziale, figli che studiano a casa, etc. Da una parte le restrizioni, dall’altra ha giocato la propensione al risparmio e, vista l’incertezza, le famiglie hanno preferito mantenersi “liquide” in attesa di tempi migliori.

Non si tratta di un fenomeno solo italiano. Negli Stati Uniti, i risparmi in eccesso sono stati quantificati in circa 1.600 miliardi di dollari alla fine del 2020, stimando una possibile crescita fino a 2.500 miliardi nel 2021. Una montagna di risparmi pronti ad essere, almeno in parte, riversati nell’economia globale con il ritorno a una certa normalità.

L’Abi (Associazione bancaria italiana), nel rapporto pubblicato a luglio, calcola che i depositi degli italiani in conto corrente ammontavano a 1.781 miliardi di euro a giugno, circa 145 miliardi di euro in più rispetto a un anno prima. I flussi sui depositi erano aumentati già nel 2020, rispetto al 2019: a ottobre, la liquidità accumulata dagli italiani ammontava a 1.714 miliardi di euro.

 

Più soldi a disposizione ma si resta prudenti

Generalizzando un po’, molti risparmiatori – se non hanno perso il lavoro – si sono trovati più ricchi nel 2021 di quanto non lo fossero nel 2019.

Ma c’è  un problema. Come ha rilevato il governatore della Banca d’Italia, Ignazio Visco, “i depositi devono essere mobilizzati” e “vanno create le condizioni per poter avere maggiori investimenti e quindi un miglioramento della crescita economica”.

Tenere i soldi sui conti correnti, specialmente con l’inflazione in aumento, non è sempre una buona idea. Innanzitutto, con i tassi d’interesse a zero, non è remunerativo. I costi fissi associati al mantenimento di un conto corrente si aggirano, in Italia, in media intorno agli 80 euro all’anno. 

Cosi, senza interessi, si finisce per pagare la banca per il mantenimento di un conto corrente. Poi c’è il costo nascosto dell’inflazione, che su un periodo pluriennale può portare verosimilmente a una riduzione del capitale.

Ci sono alternative possibili alla liquidità lasciata in banca? Ma soprattutto, ci sono alternative d’investimento che tengano in considerazione la scarsa propensione al rischio del risparmiatore medio italiano? Anche prima della pandemia, infatti, la priorità per i risparmiatori italiani era la preservazione del capitale, anche a scapito del rendimento.

In un sondaggio commissionato da AXA IM nel 2018 solo il 13% (su un campione di oltre 1000 italiani adulti intervistati) si diceva disposto ad assumersi un certo livello di rischio per ottenere un migliore rendimento e il 49% ammetteva che “avere una rete di protezione per i periodi di vacche magre” era la priorità nella lista degli obiettivi finanziari.

 

Un fondo obbligazionario globale flessibile come possibile alternativa al cash

AXA WF Global Strategic Bonds è una soluzione d’investimento che copre tutto lo spettro dell’obbligazionario e che si basa su diversificazione, gestione attiva e agilità per rispondere a diverse fasi del ciclo di mercato e cercare di tenere sotto controllo la volatilità.

Può essere considerata una forma d’investimento in alternativa al cash, per investitori interessati a un’esposizione all’intero universo obbligazionario attraverso un unico fondo.

“Gli investitori italiani non sono stati risparmiati nel 2021 dalla volatilità dei mercati dei tassi”, commenta Nick Hayes, gestore del fondo AXA WF Global Strategic Bonds. “I BTP decennali hanno iniziato l'anno con un rendimento dello 0,54% prima di essere venduti all'1,12% a maggio e successivamente tornare intorno allo 0,72% a luglio. Nel frattempo, gli spread hanno continuato a restringersi nel mercato high yield europeo, con rendimenti che sono scesi al di sotto del 2,5% a livelli che non si vedevano dal 2017. In questo contesto, gli investitori hanno più che mai bisogno di considerare un approccio attivo e flessibile agli investimenti in reddito fisso.”

Grazie alla sua flessibilità, il fondo consente di cambiare rapidamente l’allocazione a seconda delle fasi del mercato, permettendo all’investitore di beneficiare di un'ampia gamma di opportunità di investimento nell'intero spettro del reddito fisso.

 

I punti di forza della nostra strategia

1. La strategia si comporta come dovrebbe fare una strategia obbligazionaria: mira ad offrire agli investitori rendimenti adeguati al rischio attraenti durante un ciclo economico, con un potenziale di crescita costante e che sia al tempo stesso un rifugio quando i mercati diventano volatili.

2. Disponiamo di un quadro d’investimento unico, semplice e trasparente, che garantisce la diversificazione strutturale tra diversi fattori di rischio nel fixed income (es. tassi d’interesse e spread del credito) attraverso tre fasce di rischio (allocazione difensiva, intermedia e aggressiva). Ciò significa che abbiamo accesso a più fonti di performance durante tutto il ciclo, riducendo al minimo il rischio complessivo.

Fonte: AXA IM al 31 luglio 2021. A solo scopo illustrativo.

 

3. Riflette le strategie principali della piattaforma obbligazionaria globale di AXA IM, composta da oltre 100 professionisti degli investimenti con sede in tutti i principali mercati.

4. Infine, la strategia è integrata ESG, con AXA WF Global Strategic Bonds classificato come Articolo 8 secondo l'SFDR dell'Unione europea (Sustainable Finance Disclosure Regulation). Oltre ad applicare diverse politiche di esclusione per determinati settori ed emittenti con punteggi ESG particolarmente bassi (secondo la nostra metodologia proprietaria), puntiamo anche a un punteggio ESG complessivo più elevato rispetto a quello del proxy benchmark, che rappresenta ampiamente il nostro universo di investimento.

 

Un esempio di gestione flessibile

Il fondo ha chiuso il 2020 con il 39% di allocazione Difensiva, il 25% nella fascia Intermedia e il 36% in quella Aggressiva. “Per tutto il 2021, la nostra esposizione Aggressiva è rimasta relativamente coerente, ma abbiamo ridotto quella Difensiva a causa della volatilità dei tassi, privilegiando prevalentemente le opportunità di credito BBB investment grade all'interno della fascia Intermedia”, spiega Hayes.

L’allocazione è completata dall'uso tattico dei future sui titoli di Stato per gestire in modo attivo la duration e dei credit default swap per aumentare e diminuire notevolmente l’esposizione al credito, che “riteniamo sia più efficiente rispetto all'acquisto e alla vendita di obbligazioni in contanti,” aggiunge il gestore.

La gestione attiva e flessibile è evidente soprattutto sul piano della duration. Il gestore ha un  margine di manovra che va da 0 a 8 anni. I grafici qui sotto mostrano come è stata gestita in modo attivo la duration da gennaio a luglio di quest’anno:

Fonte AXA IM, dati al 31/07/2021. Evoluzione della duration per AXA WF Global Strategic Bonds, dal 31/12/2020 al 31/07/2021.  Il fondo è gestito su una base di total return senza fare riferimento ad alcun indice di mercato.

 

 

Disclaimer

Il presente documento è riservato unicamente ad investitori professionali, e non può essere in alcun modo diffuso al pubblico o consegnato ad investitori che non posseggano tale qualifica.

Il presente documento ha finalità informativa e i relativi contenuti non vanno intesi come ricerca in materia di investimenti o analisi su strumenti finanziari ai sensi della Direttiva MiFID II (2014/65/UE), raccomandazione, offerta o sollecitazione all’acquisto o alla vendita di strumenti finanziari o alla partecipazione a strategie commerciali da parte di AXA Investment Managers o di società ad essa affiliate.

A causa del suo carattere semplificato, il presente materiale contiene informazioni parziali e le stime, le previsioni e i pareri qui espressi possono essere interpretati soggettivamente. Le informazioni fornite all’interno del presente documento non tengono conto degli obiettivi d’investimento individuali, della situazione finanziaria o di particolari bisogni del singolo utente. Qualsiasi opinione espressa nel presente Documento non è una dichiarazione di fatto e non costituisce una consulenza di investimento. Le previsioni, le proiezioni o gli obiettivi illustrati sono indicativi e non sono garantiti in alcun modo. La performance passata non è indicativa dei risultati futuri. Il valore degli investimenti e il reddito da essi derivante possono variare, sia in aumento che in diminuzione, e gli investitori potrebbero non recuperare l’importo originariamente investito. Il valore dell’investimento può variare anche per effetto delle oscillazioni dei tassi di cambio. Dati, numeri, dichiarazioni, analisi, proiezioni e altre informazioni qui contenute sono basate sullo stato delle nostre conoscenze al momento della compilazione. Nonostante sia stata usata la massima attenzione nella compilazione del presente documento, non si rilascia alcuna dichiarazione o garanzia esplicita o implicita riguardo all’accuratezza, all’attendibilità presente e futura o alla completezza delle informazioni qui contenute. A causa di questi fattori e della commissione iniziale normalmente applicata, l’investimento non ha un orizzonte temporale breve e potrebbe non risultare adeguato per ogni utente.

AXA Investment Managers si riserva il diritto di aggiornare o rivedere il documento senza preavviso e declina ogni responsabilità riguardo ad eventuali decisioni prese sulla base del documento medesimo. L’investimento in qualsiasi fondo gestito o promosso da AXA Investment Managers o dalle società ad essa affiliate è accettato soltanto se proveniente da investitori che siano in possesso dei requisiti richiesti ai sensi del prospetto informativo in vigore e della relativa documentazione di offerta.

Qualsiasi riproduzione, totale o parziale, delle informazioni contenute nel presente documento è vietata. Riferimenti a terze parti sono da considerarsi esclusivamente forniti a scopo illustrativo.   Prima dell’adesione, si raccomanda agli investitori di leggere il Prospetto e il Documento contenente le informazioni chiave per gli investitori (KIID) o la documentazione del piano, disponibili sul sito www.axa-im.it, dove potranno trovare tutti i dettagli sui prodotti, ivi inclusi i rischi e i costi dell’investimento.

I fondi menzionati fanno capo ad AXA WORLD FUNDS, SICAV di diritto lussemburghese UCITS IV approvata dalla CSSF, iscritta al "Registre de Commerce et des Sociétés" con numero B. 63.116, avente  sede legale al 49, avenue J.F Kennedy L-1885 Lussemburgo. La Società è gestita da AXA Funds Management, société anonyme di diritto lussemburghese iscritta al Registro delle imprese lussemburghese con numero B 32 223RC e ha sede legale al 49, Avenue J.F. Kennedy L-1885 Lussemburgo.

I contenuti disponibili nella presente sezione del sito sono stati redatti a cura e sotto la responsabilità di AXA Investment Managers Italia SIM S.p.A., Corso di Porta Romana, 68 – 20122- Milano, Tel +39 02 5829911, iscritta al n. 210 dell’albo delle SIM tenuto dalla CONSOB www.consob.it.

 AXA Investment Managers 2021. Tutti i diritti riservati.