Perché le strategie Short Duration sono una mossa sicura in questo scenario di mercato

Tassi bassi, politiche monetarie invariate, meno incertezza a livello macro, aumento delle emissioni di obbligazioni governative. Ecco perché crediamo che le strategie short duration siano una mossa sicura nell’attuale scenario di mercato.

Tempo di lettura: 5 minuti

 

L’anno scorso ha sorpreso la performance al rialzo delle obbligazioni. Soprattutto dopo un 2018 generalmente scarso dal punto di vista dei rendimenti del reddito fisso e in uno scenario di prolungati tassi bassi che ha spinto gli investitori a mettere in dubbio che si possa trovare ancora del valore nell’obbligazionario. Inoltre, molti sono stati sorpresi che in anno molto buono per l’azionario, con performance a due cifre, anche i mercati obbligazionari siano riusciti a generare rendimento.

A fine dicembre, il mercato obbligazionario (in dollari) ha messo a segno un rendimento del 6,84% rispetto ad un anno prima1. Sarà difficile ripetere la forte performance dello scorso anno. Tuttavia, il mercato obbligazionario ha mostrato, fino ad oggi, una certa resilienza.

 

Politica monetaria invariata, incertezza macro ridotta

La Federal Reserve ha tagliato i tassi d’interesse tre volte nel 2019, ma nel breve periodo non sono previsti ulteriori cambiamenti della politica monetaria. La banca centrale americana ha segnalato una lunga pausa nel 2020 mentre osserva come si evolve l’economia USA. I dati economici sembrano avere ridotto le probabilità di una recessione.

In Europa, la nuova responsabile della Banca Centrale Europea (BCE), Christine Lagarde, ha ereditato dal suo predecessore, Mario Draghi, una politica monetaria non convenzionale, fatta di tassi a zero e di acquisto di titoli obbligazionari. Dopo i cambiamenti significativi dello scorso anno, ci aspettiamo che la politica monetaria rimanga invariata nel prossimo futuro.  

Dalla crisi finanziaria del 2008-2009, le banche centrali hanno aiutato la crescita, ma ci sono chiare debolezze strutturali in alcune economie, per esempio in Germania e Italia.

 

Andamento del PIL dalla crisi finanziaria

Fonte: Refinitiv Datastream 21/01/2020: dati sul Pil dal database dell’Organizzazione per la Cooperazione Economica e lo Sviluppo (OECD).

A livello macro, c’è ampio consenso circa un modesto rimbalzo ciclico nell’attività globale per la prima metà del 2020, come risultato delle politiche monetarie espansive e delle ridotte incertezze sul commercio globale (Cina-Stati Uniti) e sulla Brexit. Quanto al sentiment, i timori degli investitori circa il rischio di una recessione globale sono rientrati e ora prevale un prudente ottimismo. Ma le elezioni americane sono destinate a mettere ancora alla prova il sentiment degli investitori.

I rendimenti obbligazionari potrebbero venire spinti al rialzo nel breve termine grazie a dati economici in lieve miglioramento, alla riduzione dell’incertezza a livello macro e all’aumento delle emissioni di obbligazioni governative.

In questo scenario, una strategia short duration può essere una mossa vincente. La duration consente al gestore di confrontare la sensibilità al rischio di tasso e la potenziale volatilità del prezzo di obbligazioni che hanno diversi rendimenti, prezzi, cedole e tempi di maturazione. Inoltre, il gestore obbligazionario può modificare la duration media del suo portafoglio a seconda della sua view sui tassi d’interesse, accorciandola se si aspetta un rialzo dei tassi o allungandola se invece si aspetta un taglio dei tassi.

 

Perché short duration ora?

Le politiche monetarie espansive hanno compresso i rendimenti obbligazionari e oggi trovare rendimento interessante senza esporsi al rischio è diventato difficile per gli investitori. Tuttavia, in questo contesto, le obbligazioni short duration – in particolare le strategie short duration sui mercati emergenti e high yield – possono rappresentare un passaggio intermedio verso asset class più rischiose per investitori alla ricerca di migliori rendimenti.

Abbiamo analizzato il rendimento generato dalle strategie short duration negli ultimi 10 anni e – come si può vedere nel grafico sotto – le strategie short duration Emerging Market e short duration High Yield (sia US che Europe) sono state il motore trainante della nostra performance.

Fonte: Bloomberg, BofA/ICE Bond Indices; AXA Investment Managers 21/01/2020.

In presenza di maggiore chiarezza circa l’impatto del Coronavirus, prevediamo un potenziale di rialzo dei rendimenti obbligazionari di 20, 30 o 40 punti base.

Preferiamo l’high yield US a quello europeo, sebbene per gli investitori europei i costi di copertura (hedging) dollaro-euro restano alti. Consideriamo attraente, in questo momento, anche la strategia Emerging Markets Short Duration, sebbene più esposta a quanto accade in Cina.

 

I benefici degli investimenti in Short Duration

  • Mitigare l’impatto della volatilità. E’ un tipo d’investimento che – grazie a una durata più breve – offre minore volatilità e prelievi se confrontato con i più ampi mercati “all maturities” perche’ il prezzo delle obbligazioni prossime alla scadenza tende ad avvicinarsi maggiormente al valore nominale rispetto a quello delle obbligazioni a lunga scadenza, e il valore scontato dei pagamenti della cedola è meno sensibile ai cambiamenti dei tassi d’interesse.
  • Aumentare la liquidità del portafoglio. E’ in grado di minimizzare il turnover e può vantare un attraente profilo di liquidità grazie a flussi di cassa regolari dalle obbligazioni giunte a scadenza e al regolare pagamento della cedola.
  • Passo intermedio in categorie d’investimento più rischiose. Gli investitori alla ricerca di migliori rendimenti possono guardare oltre ai confini dei mercati domestici verso l’Asia, l’high yield e i mercati emergenti, dove i prodotti short duration possono offrire un attraente profilo rischio-rendimento.
  • Minor sensibilità al rialzo dei tassi d’interesse. Grazie alla loro più breve durata, le obbligazioni short duration possono mitigare le perdite in periodi di tassi d’interesse in rialzo, perche’ i flussi di cassa derivanti dalle obbligazioni giunte a scadenza possono essere reinvestiti sul mercato a tassi più alti.

 

Per saperne di più sulla nostra gamma di fondi short duration, clicca qui.

Dati Bloomberg Barclays Global-Aggregate Total Return Unhedged USD al 04/02/2020.

 

Il presente documento è riservato unicamente ad investitori professionali/Istituzionali, e non può essere in alcun modo diffuso al pubblico o consegnato ad investitori che non posseggano tale qualifica. Prima dell’adesione leggere il KIID e il Prospetto Informativo. Il presente documento ha finalità unicamente informativa e i relativi contenuti non vanno intesi come raccomandazione, offerta o sollecitazione all’acquisto o alla vendita di strumenti finanziari o alla partecipazione a strategie commerciali da parte di AXA Investment Managers o di società affiliate. A causa della sua semplificazione, il presente documento è parziale e le informazioni ivi contenute possono essere interpretate soggettivamente.

 

AXA Investment Managers si riserva il diritto di aggiornare o rivedere il documento senza preavviso e declina ogni responsabilità riguardo ad eventuali decisioni prese sulla base del presente documento. Qualsiasi riproduzione delle presenti informazioni, totale o parziale, è vietata. L’investimento in qualsiasi fondo gestito o promosso da AXA Investment Managers o dalle società affiliate è accettato soltanto se proveniente da investitori che siano in possesso dei necessari requisiti sulla base del prospetto informativo in vigore e della relativa documentazione di offerta. Rivolgiti al tuo consulente di fiducia per individuare la soluzione più adatta alle tue esigenze di investimento.

 

I Fondi menzionati nel documento sono comparti di AXA World Funds e AXA IM Fixed Income Investment Strategies, rispettivamente una SICAV istituita e regolata sulla base delle leggi del Lussemburgo, con sede legale in 49, avenue J.F Kennedy L-1885 Luxembourg. La Società è registrata con il numero B. 63.116 presso il registro del Commercio e delle Imprese del Lussemburgo e un fondo di diritto lussemburghese, gestito da AXA Fund Management S.A. AXA Funds Management, Società anonima con capitale di 423.301,70 Euro, domiciliata al 49, Avenue J. F. Kennedy L-1855 Luxembourg, è una società di gestione di diritto lussemburghese autorizzata dalla CSSF, immatricolata nel registro del commercio con il numero di riferimento RC Luxembourg B 32 223RC.

 

Il presente documento è redatto a cura e sotto la responsabilità di AXA Investment Managers SA, società di diritto francese con sede legale presso Tour Majunga, 6 place de la Pyramide, 92800 Puteaux, iscritta al Registro delle imprese di Nanterre con numero 393051826. In altre giurisdizioni, il documento è pubblicato dalle società affiliate di AXA Investment Managers SA nei rispettivi paesi.

 

© AXA Investment Managers 2020. Tutti i diritti riservati.